La Divina Commedia PURGATORIO

€7,00
Era già l'ora che volge il disio ai navicanti e ?ntenerisce il core lo dí c'han detto ai dolci amici addio; e che lo novo peregrin d'amore punge, s'e' ode squilla di lontano che paia il giorno pianger che si more; quand'io incominciai a render vano l'udire e a mirare una dell'alme surta che l'ascolt..
  • Codice Prodotto: ISBN 978-88-96920-41-1
  • Disponibilità: Disponibile

Era già l'ora che volge il disio ai navicanti e ?ntenerisce il core lo dí c'han detto ai dolci amici addio; e che lo novo peregrin d'amore punge, s'e' ode squilla di lontano che paia il giorno pianger che si more; quand'io incominciai a render vano l'udire e a mirare una dell'alme surta che l'ascoltar chiedea con mano. Ella giunse e levò ambo le palme, ficcando li occhi verso l'orïente, come dicesse a Dio: ?D'altro non calme'. ?Te lucis ante' sí devotamente le uscío di bocca e con sí dolci note, che fece me a me uscir di mente; e l'altre poi dolcemente e devote seguitar lei per tutto l'inno intero, avendo li occhi alle superne rote. Aguzza qui, lettor, ben li occhi al vero, ché ?l velo è ora ben tanto sottile, certo che ?l trapassar dentro è leggero.

Scrivi una recensione

Nota: Il codice HTML non viene tradotto!
    Negativo           Positivo