edizioni il molo
Maria Grazia Cerrai - L'aria profumava di pane e di fiori
€ 10,00

PUBBLICA SU

Maria Grazia Cerrai

L'aria profumava di pane e di fiori


2013 - Poesia

pp. 104 - Formato 13,5 x 20,5 cm

ISBN 978-88-96920-61-9


 

Maria Grazia Cerrai ha scritto questa raccolta di poesie con l'intento di trasmettere ai suoi nipoti Matteo, Michele, Leandro, il sentimento per gli affetti familiari, l'importanza dell'amore per le cose semplici, l'attenzione al mondo che ci circonda apprezzandone la vera bellezza, che non Ŕ certo solo quella paesaggistica, ma anche quella delle persone che incontriamo nel nostro commino e che contano per la nostra crescita, la nostra vita.




Nel fascino di un rosso tramonto, o POESIA da te sono arrivata pian piano, non per paura ma per gran rispetto. Ho sognato fra righe di poeti e raggiunto un luogo conosciuto, scrigno che in cuore avevo tenuto. Per strada ho seminato fiori, nel cielo ho visto nuove stelle, mi ha portato il vento melodie. Son nube, pioggia, rosato giorno, o POESIA e i miei passi li sento leggeri. Lacrime che scendon non son pianto, ma rugiada di primo mattino. Colori e profumi non ha la notte, ma dolci fruscii sento nell'ombra. All'alba mi risveglio con un canto, sei tu mia Musa o sei illusione? A me basta averti conosciuta, o POESIA.